Multa della CNIL per raccolta dati senza consenso

La CNIL- Commission Nationale de l’Informatique et des Libertés ha inflitto una sanzione a TAGADAMEDIA per avere raccolto dati attraverso un modulo non chiaro e senza avere acquisito un valido consenso.

La CNIL ha imposto anche alla società di predisporre un modulo di raccolta dati conforme al GDPR entro un mese, prevedendo una sanzione ulteriore di 1000 € al giorno per ogni giorno di ritardo.

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Vuoi ricevere la newsletter informativa dello studio legale Stefanelli&Stefanelli?