Belgio: sanzione di 50.000 euro a società che distribuisce “scatole rosa” ai neo-genitori

Family Service è una società di marketing che distribuisce scatole rosa, tramite ginecologi e ospedali, che includono campioni, offerte speciali e fogli informativi per i futuri genitori. L’istruttoria del Garante belga aveva appurato che la società trasferiva i dati personali a terzi per fini commerciali senza un consenso specifico da parte degli interessati, che non erano al corrente che l’invio delle scatole implicasse il trasferimento dei propri dati. Inoltre, il fatto che le scatole fossero distribuite da ginecologi e ospedali avrebbe potuto portare i clienti a credere che l’iniziativa provenisse dal settore pubblico, e non da una società privata il cui core business è il trattamento di dati.

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Vuoi ricevere la newsletter informativa dello studio legale Stefanelli&Stefanelli?