Austria: il DPA sanziona le Poste con maxi multa da 18 milioni di euro per utilizzo illecito dei dati

L’autorità austriaca per la protezione dei dati personali (Datenschutzbehörde – DSB) ha inflitto una sanzione pari a 18 milioni di euro alla Società gerente il servizio postale nazionale (Post AG). 

La sanzione è stata comminata per l’illegittimo utilizzo dei dati degli utenti al fine di ottenere indicazioni sul loro orientamento politico e così offrire specifiche direttive, anche dietro corrispettivo, ai partiti politici per finalità di marketing. Il trattamento illecito ha avuto ad oggetto nominativi, indirizzi, età e sesso di circa 3 milioni di utenti.

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Vuoi ricevere la newsletter informativa dello studio legale Stefanelli&Stefanelli?