Olanda: il Garante causa una violazione dei dati mandando mail in CC

L’autorità olandese per la protezione dei dati (AP) ha causato una violazione dei dati. Un portavoce ha infatti inviato un’email inserendo nel campo CC 38 indirizzi tra cui giornalisti, redattori e altre figure. Ciò ha consentito a ciascun destinatario di vedere chi altri aveva ricevuto l’e-mail. Il Garante non ritiene di doversi “autosegnalare”, in quanto considera la violazione minima e quindi non sussistente l’obbligo di comunicazione, e afferma che se i destinatari delle mail si conoscono, la mail in CC può essere funzionale alle attività lavorative.

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Vuoi ricevere la newsletter informativa dello studio legale Stefanelli&Stefanelli?