L’EDPB ha adottato linee guida sui “dark patterns”

L’EDPB ha adottato linee guida sui dark patterns nelle interfacce delle piattaforme dei social media.

Le linee guida offrono consigli pratici a progettisti e utenti di piattaforme di social media su come valutare ed evitare i cosiddetti “dark patterns” nelle interfacce dei social media, in violazione dei requisiti del GDPR.

I dark patterns sono interfacce ed esperienze utente implementate su piattaforme di social media che inducono gli utenti a prendere decisioni involontarie, potenzialmente dannose in relazione al trattamento dei dati personali.

Ciò influenza il comportamento degli utenti e la capacità di controllare in modo effettivo le attività svolte con i propri dati personali. Le linee guida forniscono esempi concreti sulle tipologie di dark pattern, forniscono consigli per diversi casi d’uso e contengono raccomandazioni specifiche per l’efficace attuazione del GDPR.

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Vuoi ricevere la newsletter informativa dello studio legale Stefanelli&Stefanelli?