Italia: il Parere del Garante su modalità di rilascio dello Spid e accesso civico ai dati sanitari

Nella newsletter di settembre il Garante si sofferma sulle nuove modalità di rilascio dello Spid e sull’accesso civico ai dati sanitari.

Sul primo punto l’Autorità dà il via libera alle nuove modalità di rilascio dell’identità digitale, che prevedono una sessione audio-videoper il riconoscimento e che sono state rafforzate con nuove misure di sicurezza.

Rispetto alla possibilità di accedere a dati sanitari che possano anche solo parzialmente identificare le persone, il Garante ricorda che per i dati relativi alla salute l’accesso civico è escluso, come già previsto dalla normativa in materia di trasparenza e dalle linee guida ANAC.

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Vuoi ricevere la newsletter informativa dello studio legale Stefanelli&Stefanelli?